Divina Liturgia bizantina nella basilica di San Pietro in Vaticano

Nella Domenica dell’espulsione di Adamo dal Paradiso (Domenica di Latticini), il 13 marzo 2016, alle ore 08.00, è stata celebrata nella Basilica di San Pietro in Vaticano, “Cappella Lituana”, la Divina Liturgia per i fedeli greco-cattolici romeni.
L’evento è stato organizzato dall’Associazione “Inocentiu Micu - Klein” dei fedeli greco-cattolici romeni di Italia, e hanno partecipato i fedeli della comunità parrocchiale di Sacrofano, provincia di Roma, e alcuni fedeli delle due comunità di Roma Centro e Roma Nord.
Hanno concelebrato P. Alin Boldut, il parroco di Sacrofano e P. Valentin Marcu, il presidente dell’Associazione. Le risposte alla Divina Liturgia sono state date da tre studenti teologi del Collegio Pontificale Pio Romeno di Roma.
Nell’omelia P. Alin ha parlato del valore della Quaresima e del perdono nella vita di ogni cristiano, due aspetti principali trattati nel brano evangelico dalla Vigilia della Grande Quaresima. Si è soffermato sull’importanza del Sacramento della Riconciliazione, affermando che: “Stando lontano dal nostro Salvatore Gesù Cristo, si rischia di non vedere più le cose nella loro importanza e di fissare lo sguardo sulle cose superficiale e meno importanti per la nostra anima, arrivando così a quel stato di «cecità spirituale», di quale ha parlato Papa Francesco in occasione della celebrazione penitenziale del 4 marzo a. c. nella Basilica di San Pietro in Vaticano. Chiediamo che Dio ci dia il potere di amare e di perdonare nello stesso tempo e di non dimenticare di appellare al Sacramento della Riconciliazione ogni volta è necessario”.
Alla fine della Divina Liturgia, P. Valentin ha ringraziato tutti i presenti, in modo speciale il P. Boldut e la sua bella comunità, che hanno accolto l’invito dell’Associazione “Inocentiu Micu-Klein” di partecipare alla celebrazione della Divina Liturgia. Poi, ha esortato tutti di avere una vita intensa di preghiera, per poter allontanare tutto quello che impedisce la crescita spirituale - specialmente l’orgoglio e il desiderio delle ricchezze materiali - , di ricordarsi sempre che i veri tesori si trovano nel Cielo, dove “né tignola, né ruggine distruggono e dove i ladri non rubano” e di accostarsi alla Santa Comunione più spesso. Ha menzionato l’anniversario dei tre anni del pontificato di Papa Francesco, invitando tutti a pregare per il pastore della Chiesa Universale e la Sua missione.
L’evento si è concluso con un momento di preghiera alla tomba di San Giovanni Paolo II e la visita alla Cupola.

P. Valentin Marcu

Categoria: 
Visite: 
437
Vai a inizio pagina